Il Grignolino possiede un colore rosso rubino, è leggermente tannico e ha una personalità marcata come tradizione vuole. Definito da Veronelli “Anarchico Testabalorda”, trova, proprio qui a Portacomaro, la sua zona d’elezione. E’ adatto ad accompagnare piatti importanti come il tradizionale fritto misto alla piemontese nonché piatti di pesce o più semplicemente ad essere bevuto come fresco aperitivo.

grignolinoo

Vitigno: 100% Grignolino

Zona di produzione: Portacomaro

Ettari: 2 in proprietà

Forma di allevamento: Guyot basso con 8/9 gemme sul
capo a frutto

Gestione del terreno: interfila inerbito

Pratiche di concimazione e trattamenti: a basso impatto
ambientale, lotta integrata

Vendemmia: manuale

Vinificazione: diraspapigiatura e fermentazione classica a
cappello emerso in vasche d’acciaio della durata di
cinque/sei giorni

Affinamento: maturazione in vasche di acciaio inox e
affinamento in bottiglia per un mese

Data di imbottiglamento: fine gennaio

Colore: rosso rubino più o meno intenso, con tendenza
all’aranciato se invecchiato

Profumo: piuttosto delicato con note floreali fruttate,
screziatura di sottobosco, pepe bianco ed erbe aromatiche
Sapore: austero, elegante, asciutto, tannico e persistente nel
retrogusto

Gradazione alcolica: da 12,5 a 13 gradi a seconda
dell’annata

Abbinamenti: fritture di carne o pesce, ottimo come
aperitivo

Formato bottiglia: bordolese da 0,75L o Magnum da 1,5L