Risotto Al Vino Rosso Una Ricetta Facilissima E Sofisticata3

La ricetta di agosto: risotto al Ruchè

ruchè1Il Ruché è un vino DOCG piemontese rosso della provincia di Asti, prodotto da un vitigno autoctono omonimo, presso una piccola zona nord-orientale del suo capoluogo.

Il suo nome deriva probabilmente dai primi vigneti coltivati vicino a una chiesetta benedettina dedicata a San Roc (San Rocco), oggi inesistente, che si trovava nei pressi di Portacomaro o Castagnole Monferrato. In base a questa teoria, pare che il vitigno sia stato importato durante il XII secolo da monaci cistercensi provenienti dalla Borgogna. Un’altra ipotesi è che la sua derivazione dipenda dai tipici luoghi collinari, da cui il dialettale “ruché”, riferiti all’erto arroccamento della vigna ben esposta al sole.

Il Ruchè ha un gusto unico e particolare, mediamente strutturato e generoso. Fino al XIX secolo, il vitigno veniva coltivato anche tra Monferrato e Langhe, ma il terreno a nord-est di Asti (leggermente meno alcalino) si presta meglio ad esaltarne le qualità.

Oggi vi presentiamo una ricetta che esalterà tutti i suoi sapori e le sue pregiate caratteristiche.

img_2958INGREDIENTI per 4 persone:

  • 320 gr di riso
  • 2 bicchieri di Ruchè
  • 1 l di brodo di carne
  • 50 gr di burro
  • 50 gr di cipolle
  • 1/2 bicchiere di pannarisotto-al-vino-rosso3-500x333

PROCEDIMENTO:

Sciogliete metà del burro in una padella a fuoco lento dopodichè fatevi rosolare le cipolle precedentemente tritate.

Poco prima che le cipolle si “disfino”, aggiungete il riso e fatelo tostare per circa 5 minuti e, nel mentre, mescolate e bagnate con il brodo di carne fino a quando non risulta cotto al dente.

Aggiungete i due bicchieri di Ruchè e mescolate per evitare che il riso si attacchi.

Dopo circa 20 minuti, aggiungete il resto del burro e il mezzo bicchiere di panna per la mantecatura.

Mescolate ancora un paio di minuti, impiattate e servite!

risotto-al-barolo-001-1024x893-700x320

NB: il risotto al Ruchè è un primo piatto profumato che andrebbe consumato appena pronto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>